Una alimentazione corretta prevede il consumo di cibi di stagione. Gli alimenti che possono aiutare ad abbronzarsi più facilmente sono quelli ricchi di Vitamina A che stimola la produzione di melanina. La pelle assume colori diversi a seconda della quantità di melanina che produciamo

A prescindere dall’esposizione al sole infatti esistono una serie di accorgimenti che possono stimolare la produzione di melanina per ottenere più velocemente e facilmente un bel colorito abbronzato. Ma come si fa a stimolare la melanina? Scopriamo insieme cosa possiamo fare per migliorare la produzione di melanina nel corpo con prodotti, cibo e integratori.Uno dei metodi più basilari per stimolare la produzione di melanina è cominciare a esporsi al sole con frequenza sin dai primi caldi. Il che non vuol dire fare maratone di esposizione al sole: può bastare banalmente fare attività all’aria aperta e cominciare ad esporsi moderatamente al sole fin da quando comincia ad arrivare la bella stagione. Insomma, se se ne ha la possibilità è bene prendere un po’ di sole anche prima delle vacanze di agosto. Ovviamente non bisogna mai dimenticare l’uso di un’adeguata protezione solare. A questo proposito è importante puntualizzare che non è assolutamente veritiero quel luogo comune secondo il quale l’uso della crema solare farebbe abbronzare di meno. Al contrario, proteggersi ci aiuta ad avere un’abbronzatura più bella e duratura.È possibile trovare sostanze che fungono da stimolatore della melanina in diversi alimenti: su tutti il beta-carotene, presente nella carota, come del resto è risaputo. Altri alimenti che possono aiutarci in questo senso sono le albicocche, i pomodori, i peperoni, i meloni e il radicchio. Più in generale una dieta ricca di frutta e verdura, e il mantenersi costantemente idratati bevendo molto non può che far bene alla pelle e quindi all’abbronzatura. Perfette quindi le insalate ricche di ortaggi rossi, ma anche le macedonie da portare come spuntino, sia in ufficio che al parco per un picnic.